Nuovi studenti

I più sono afghani, uno è tunisino. Sono arrivati dall’Austria, dalla Germania, dal loro paese passando dalla Francia o dopo un lungo viaggio facendo tappa dove tentare di restare. Dalla Germania e dall’Austria sono stati cacciati dopo essere stati accolti come minori non accompagnati, dopo aver frequentato le scuole per 4 anni, dopo aver imparato la lingua perfettamente. Rimandati a casa. Un impegno importante, mantenerli e istruirli, portarli a parlare perfettamente la lingua tedesca, pronti a cominciare a lavorare…e invece no, li rimandano a casa. A casa, da dove sono scappati per poter sopravvivere. Uno di loro ha grosse cicatrici in testa. Kalasnikov, quando era interprete per le Nazioni Unite. Quelle ferite gli provocano crisi epilettiche che tiene sotto controllo con le medicine. Prima del rimpatrio sono scappati e arrivati in Italia. Vivono per strada e da noi vengono ad imparare italiano, a ripararsi quando piove, a mangiare qualcosa che non siano i maccheroni scotti della mensa. Sono in gamba, uno ha già trovato lavoro e alloggio in un albergo, nemmeno due mesi dopo che è arrivato. Gli altri si danno da fare aiutandoci con l’orto, in attesa di poter cominciare a lavorare ufficialmente passati i 90 giorni dal rilascio del permesso di soggiorno provvisorio.

E’ estate, ma noi ci siamo

Siamo in agosto e Scioglilingua non si ferma. Non si è fermata durante la pandemia e non si ferma adesso. I corsi si svolgono in presenza e online. Per rispettare le regole e svolgere in sicurezza e tranquillità le lezioni in presenza, ogni giorno un solo volontario alla volta, la mattina e il pomeriggio e un massimo di 8 studenti in classe. Banchi distanziati, mascherine, pulizia giornaliera e vaccino. Lo facciamo perchè ci teniamo alla salute dei nostri ragazzi e anche alla nostra. 10 volontari continuano con i corsi online. Per altri 6 volontari i corsi sono sia in presenza che online. Per gli altri, in presenza. A settembre contiamo di ricominciare con un corso in più, alla mattina. Consapevoli che non potremo mai più avere “i numeri” degli anni scorsi, faremo il possibile per soddisfare le richieste che continuano ad arrivare. Ovviamente si continua anche con la segreteria sociale. Molte sono le richieste per i cambi di residenza, rifacimento di carta d’identità, rinnovo tessera sanitaria, registrazione permessi di soggiorno, variazioni anagrafiche, idoneità abitativa, rinnovo permesso di soggiorno, ricongiungimenti familiari ecc. Scioglilingua continua ad essere presente. E quest’anno sono 11 anni che ci siamo.

SCIOGLILINGUA ONLINE

In attesa di poter ritornare a fare quello che vorremmo fare, cioè non solo scuola ma accoglienza, l’attività di Scioglilingua continua online. Siamo nati per essere qualcosa di diverso da una associazione dove si va per imparare l’italiano e il tedesco, abbiamo fondato il nostro agire sull’accoglienza, perchè da noi tutti coloro che vengono devono sentirsi bene, sentirsi a casa. Devono poter essere ascoltati, aiutati per quello che possiamo e riusciamo a fare, devono poter venire e trovare un tè caldo, un sorriso, una parola di conforto quando ne hanno bisogno. Devono poter trovare spiegazioni, indicazioni e aiuto per le mille questioni che devono affrontare e che troppo spesso risultano insormontabili problemi solo perchè non c’è chi spiega loro in modo semplice di cosa si tratta e di come si risolve.

Scioglilingua cerca di fare questo anche a distanza, anche se manca il rapporto diretto, fondamentale.

lezione online: Serenella e la preparazione al test di italiano A2

lezione online: Annamaria e il suo gruppo A2